«

»

set 01

Mobile Suit Gundam 00

Titolo: Mobile Suit Gundam 00
Formato: serie TV 25+25 episodi
Anno: 2007-2009
Regia: Seiji Mizushima
Sceneggiatura: Yousuke Kuroda
Character design: Michinori Chiba, Yun Kouga
Mecha design: Hitoshi Fukuchi, Kanetake Ebikawa, Kenji Teraoka, Kunio Okawara, Naohiro Washio, Seiichi Nakatani, Takayuki Yanase
Musiche: Kenji Kawai
 
Disponibile in italiano come
anime: fansub [by StaRSubbeR - SubZero]
manga: nessuno
romanzo: nessuno

 

Gundam 00
 
Gundam 00

 

Per la prima volta una serie di Gundam è ambientata nella timeline del mondo reale invece che in un calendario futuro.

Anno Domini 2307. Tutte le risorse di petrolio della Terra sono esaurite e l’unica fonte di energia è un sistema orbitante di grandi dimensioni che sfrutta l’energia solare; questo è collegato al suolo grazie a tre ascensori orbitali.
Solo alcune delle nazioni terrestri possono però usufruirne.
Gli ascensori orbitali sono infatti proprietà delle tre grandi potenze mondiali: L’Unione, guidata dagli Stati Uniti d’America, l’Alleanza per la Riforma del Popolo, formata da Cina, Russia e India, e infine l’AEU europea. Queste superpotenze continuano a giocarsi una partita su larga scala per la propria dignità e la rispettiva prosperità; sebbene sia giunto al suo ventiquattresimo secolo, il genere umano è ancora diviso.
In questo mondo dove i conflitti non terminano mai, appare una milizia privata, chiamata Celestial Being. Il suo scopo è porre fine a tutte le guerre usando la forza dei propri mobile suit: tutti Gundam.

A distanza di 7 mesi dalla fine della prima stagione di Gundam 00 (letto double o), conclusa il 29 marzo 2008, ne segue una seconda, ambientata nell’AD 2312 ed affidata allo stesso team creativo: si è infatti scelto già in fase di ideazione di articolare la serie di 50 episodi in due parti distinte.
Del 2010 è invece il film “Mobile Suit 00 Gundam – A Wakening of the Trailblazer”, ambientato nell’AD 2314. A differenza di quanto avvenuto con altre opere, questo non è un rimontaggio delle serie televisive, ma un vero e proprio sequel.

Nei Colony Post numeri 1 & 6 potete trovare approfondimenti e molto altro.

Torna a Gli Anime