Vai al contenuto

RX-78NT-1 Gundam "Alex"

EFSF

MOBILE SUIT
RX-78NT-1 GUNDAM “ALEX”
[ガンダム・アレックス
(GANDAMU “AREKKUSU”)]

rx 78nt 1

L’RX-78NT-1 è ufficialmente il primo modello di MS per Newtype creato dalle Forze della Federazione durante l’U.C. 0079. da qui la sigla NT nella matricola.

L’Alex è stato sviluppato a partire dall’Agosto dell’UC 0079 nei laboratori della base nordamericana di Augusta per venire in contro a quelle che la Federazione credeva essere le necessità di un pilota Newtype, e quindi un Asso, secondo la concezione della Federazione.
Per questo è dotato di un apparato energetico del 30% più potente rispetto agli altri Gundam della serie RX-78, che gli consente di sfruttare i numerosi vernier presenti su tutto il corpo, che ne aumentano manovrabilità e maneggevolezza. Oltretutto l’armatura è composta da più strati e non da un unica colata, per aumentarne la resistenza, e per la prima volta in assoluto è dotato di cockpit con liner seat e monitor panoramico a 360 gradi.
Solo dopo Settembre, in seguito agli impressionanti successi di Amuro Ray con il RX-78-2 Gundam, vennero integrati nello sviluppo i dati di battaglia di un vero Newtype, e l’Alex venne modificato per renderlo  un mezzo che potesse stare al pari con i riflessi e movimenti di un vero Newtype. Venne dotato di  magnet coating per ridurre eliminare gli attriti alle giunzioni, cablaggi diretti per ridurre la latenza ed aumentare i tempi di risposta.
D’altronde la Federazione era ancora molto indietro rispetto a Zeon nello studio dei Newtype e delle loro capacità. Concetti come sfruttare le loro onde celebrali con un sistema Psycommu  per azionare dei Bit o Funnel erano decisamente fuori dalla portata degli scienziati Federali.

Una volta realizzati i suoi componenti, questi vennero trasferiti in una base militare nell’Artico, e da lì in un’installazione militare segreta sulla colonia di Libot della neutrale Side 6 per l’assemblaggio e la messa a punto. Si presume che i piani fossero  quelli di consegnarlo ad Amuro Ray prima dell’operazione Star One, ma durante la fase di test la base venne attaccata ripetutamente tra il 19 ed il 25 dicembre U.C. 0079 dalla squadra speciale dei Cyclops. L’Alex venne coinvolto e danneggiato gravemente nei combattimenti, pregiudicando così la sua consegna ed effettiva entrata in servizio prima della fine della guerra.

L’RX-78NT-1 era anche dotato di armi e scudo dedicato, in grado di aprirsi per consentire al vulcan sul braccio di poter sparare, ma nessuna di queste dotazioni, previste e presenti in illustrazioni e kit di montaggio sono mai apparse nella serie di Gundam 0080.

Il nomignolo Alex deriva ufficialmente dall’abbreviazione di “Armor Layered EXamination” in riferimento alla sua armatura a strati (layers). In realtà il nome Alex deriva dalla pronuncia inglese-giapponificato del prefisso “RX” che sarebbe appunto Aru-Ezzu, simile alla pronuncia giapponese del nome Alex (i giapponesi non hanno la pronuncia della L che viene pronunciata R, Luca diventa Ruca per esempio).

Sull’Alex spiccano diversi triangoli invertiti di colore rosso recanti sopra in nero il numero 4, mentre sulla normal suit del suo pilota, Christina Mackenzie compare una patch con un grosso G4 cucito sopra.
Questi dettagli diedero il via ad una lunga serie di speculazioni, sul fatto che l’Alex sia o meno il quarto modello di Gundam dopo il G3, o che addirittura fosse il quarto modello di Alex realizzato (la presenza di altre unità di Gundam  Alex sembrerebbe confermata da altre fonti che citano le unità Alex 2 e 3). Se invece prendiamo in considerazione il fix figuration dell’Alex la soluzione più probabile a questo mistero è quella che l’RX-78NT-1 sia stato assemblato a partire dal frame di un l’RX-78-4 4th Gundam, o che i due mezzi siano stati progettati assieme con una base comune e come parte di uno stesso programma di sviluppo e sperimentazione di cui magari faceva parte anche un altro Gundam numero 4, ovvero l’RX-78E Gundam GT-FOUR della Earth Federation Air Force.

The original 1/144 Gundam NT-1 Gunpla manual stated that the Alex was a redesigned version of the fourth Gundam developed by the Federation Forces, implying that the Alex was originally Gundam Unit 4. However, the M-MSV design series released later in 1990 introduced the RX-78-4 Gundam Unit 4 “G04”, which was unrelated to the NT-1. The original Alex MG model manual implied that there may be multiple Gundam Unit 4 due to parallel development. According to Mobile Suit Gundam: MS Generation, the Alex was developed as part of the G-4 plan, a project to develop specialized Gundams based on the RX-78-3 “G-3” Gundam.

 

Numero di serie: RX-78NT-1
Tipo: mobile suit prototipo per Newtype
Produttore: Laboratori Newtype di Augusta
Inizio sviluppo: Agosto U.C. 0079
Data di completamento: dicembre U.C. 0079
Entrata in servizio: 19-20 dicembre U.C. 0079
Assegnazione: Forze Spaziali della Federazione Terrestre
Unità  prodotte: 1

Altezza totale: 18.50 m (altre fonti: 18.00 m)
Altezza alla testa: 18.00 m
Massa a vuoto: 40.00 t
Massa a pieno carico: 72.50 t

Potenza d’uscita del generatore: 1420 kW
Spinta massima:
   • 35000 kg x 2 (backpack)
   • 7000 kg x 2
   • 7000 kg x 6 (solo alcune fonti)
   • 8000 kg x 6
Motori ad apogeo: 19
Accelerazione: 1.82 G (altre fonti: 2.40 G)
Velocità  massima: 192 km/h
Tempo di rotazione di 180°: 0.80 s
Raggio dei sensori: 5900 m

Caratteristiche:
   • Antropomorfo
   • Monoposto, cabina di pilotaggio nel torso
   • Griglia di raffreddamento x 2
   • Cloaking vulcan cover x 2 (avambracci)
   • Ventilator box x 1 (skirt)
   • Propellant block x 2 (gambe)
   • Giunture con magnet coating
Sistemi elettronici:
   • Dual sensor x 1
   • Main camera x 1
   • Rear camera/sensor x 1
   • Multi-blade antenna x 2
   • Linear seat con monitor panoramico x 1
Struttura: Semi-monocoque frame
Corazza: Lega di Luna titanium

Armamento fisso:
   • Cannone vulcan da 60mm x 2 (testa)
   • 90mm arm gatling gun x 2 (avambracci)
   • Blash·XB-B-09 Beam Saber x 2
Armamento fisso opzionale:
   •  RX·C-Sh-05 UBC/S-0003 Shield x 1
Armamento imbracciabile opzionale:
   • BOWA·Norfolk XBR-L Type-3 Beam Rifle x 1
   • Hyperbazooka 380mm x 1

Imbarcato su: Container da trasporto (disassemblato)
Pilota: S.T.V. Christina Mackenzie

Compare in: Mobile Suit Gundam 0080: War in the Pocket (Episodi 1, 4-6)

 

Mecha designer: Yutaka Izubuchi
Fonti:
   • Another Century Chronicle vol.2
   • Bandai 1/144 scale RX-78NT-1 model kit
   • Bandai 1/144 scale HGUC RX-78NT-1 kit
   • Bandai 1/100 scale MG RX-78NT-1 kit
   • Bandai 1/100 scale MG 2.0 RX-78NT-1 kit
   • Bandai GFF #0018
   • Bandai GFF #0039
   • Data Collection 3
   • Entertainment Bible MS Encyclopedia 8
   • Entertainment Bible MS Encyclopedia 11
   • Gundam Episode Guide 2
   • Gundam Fact File 41
   • Gundam Mechanics I
   • Gundam Official website
   • Mobile Suit Illustrated 2003
   • Mobile Suit Illustrated 2006
   • Yutaka Izubuchi Mechanical Design Works I Realistic World

Traslitterazioni / Nomi alternativi:
Alex; Gundam G-4 “Alex”; Gundam NT1; Gundam NT-1; NT-1 Alex; RX-78NT1; RX-78 NT-1
Reinterpretazioni:
 Anime:

Varianti minori:

Elenco gunpla:

Condividi