Gundam a quota 100 miliardi di yen

Gundam a quota 100 miliardi di yen Nessuno ce la fa contro Gundam, noi italiani lo sappiamo bene grazie all’indimenticabile sigla del maestro Detto Mariano, scomparso nel 2020 a causa del Covid. 19 (vedi il video tributo del club realizzato dal nostro socio Fabio Russo).
Probabilmente iniziano a pensarlo anche in Giappone, visto che Gundam è arrivato a quota 100 miliardi di yen.

Bandai Namco Holdings ha rivelato che durante questo anno fiscale chiuso a marzo 2022, il franchise di Mobile Suit Gundam ha portato nella casse dell’azienda ben 101,7 miliardi di yen (circa 760 milioni di euro) guadagno. È la prima volta che il brand legato al Mobile Suit bianco ha superato i 100 miliardi di yen guadagnati in un anno.

Il fatturato è aumentato del 7% rispetto allo scorso anno, quando il franchise aveva guadagnato 95 miliardi di yen (circa 700 milioni di euro), e ammonta a più del doppio di quello di 10 anni fa, nel 2012.
Il risultato deriva ovviamente da tutti i tipi di prodotti legati al brand, quindi anime, manga, home video, videogames, merchandise vario e, ovviamente, i Gunpla.

Proprio dal settore dei model kit, arriva un ricavo di 44,2 miliardi di yen (circa 330 milioni di euro).

Il franchise di Mobile Suit Gundam rappresenta più del 10% delle vendite totali della Bandai Namco.

L’obiettivo del prossimo anno fiscale per Bandai Namco è quello di arrivare a 119 miliardi di yen (circa 890 milioni di euro) o comunque il 13% del fatturato totale della società, che secondo le stime supererà gli 880 miliardi di yen (circa 6,65 miliardi di euro).

Fonte: Anime News Network