Il GIC Intervista Cavazzoni – L’incontro con Tomino

Carlo e TominoTorna uno di quelli che ormai possiamo considerare appuntamenti fissi del Gundam Italian Club: quattro chiacchiere con Carlo.
O se preferite in tono più formale: Intervista esclusiva a Carlo Cavazzoni, Executive Director di Dynit.
GIC: Cosa ti sarebbe piaciuto fare e non sei riuscito (o non hai potuto) fare con il marchio Gundam?

CARLO: Non ho nessun rimpianto, tutto quello che ho fatto è stato al meglio delle possibilità mie e di Dynit. Ogni scelta è stata dettata da un buon bilanciamento tra passione ed obbiettivi aziendali. Se proprio devo trovare un rimpianto, mi spiace che Gundam non sia più passato in televisione, sono certo che avrebbe riscosso il dovuto successo.

GIC: E invece il prodotto del Mobile Suit bianco che ti ha dato maggiori soddisfazioni (non soltanto economiche)?

CARLO: Forse il Contrattacco di Char, di cui ho curato la creazione della colonna internazionale in 5.1.
Dovete sapere che, quando siamo entrati in produzione con questo film, Sunrise ci poteva fornire soltanto una M/E mono (la colonna internazionale delle musiche + effetti su cui viene effettuato il doppiaggio n.d.r.). Abbiamo deciso pertanto di ricreare una nuova colonna audio 5.1 partendo dagli effetti sonori (per fortuna disponibili separatamente dalle musiche), con l’ausilio della colonna sonora originale. Insomma ci siamo messi a rimontare tutto l’audio del film, ed è stato un lavoraccio, ma il risultato mi sembra soddisfacente (contando che è comunque un film del 1988).
Non so se mi sono spiegato, ma avete rischiato di avere il film mono!

GIC: Le serie tv di Zeta Gundam e Gundam Wing hanno un doppiaggio italiano (anche se andrebbe rifatto). Cosa ne blocca l’uscita in home video?

CARLO: Direi principalmente i costi di produzione. I costi di acquisizione (o produzione) doppiaggio, ma anche di produzione Home Video sono proibitivi a causa principalmente della lunghezza delle serie. E senza una garanzia di passaggio televisivo, non sussistono i presupposti per un’acquisizione. Infine, sono serie un po’ datate, che troverebbero un concreto interesse nel solo target anime-fan.

GIC: A parte Gundam Origini, secondo te c’è mercato in Italia per prodotti non UC (Gundam 00, Reconquista in G)?

CARLO: Non credo, in Italia i fan di Gundam sono principalmente legati all’aspetto realistico delle vicende dell’Universal Century.

GIC: Anime Night, ne avremo una con Gundam (magari con Origini)?

CARLO: Ci sto pensando, ma è difficile. In Italia il fandom di Gundam non è così vasto da poter garantire il successo di un’operazione di questo genere. E poi al momento non c’è un nuovo film di Gundam da portare al cinema. Speriamo in futuro che decidano di produrre nuovamente film cinematografici così come in passato.

GIC: Qual è il volume di vendite di un titolo come Gundam rispetto ad altri titoli? Rispetto a un Ghost in The Shell ad esempio?

CARLO: Non posso fare numeri, ma posso dire che la prima serie in Dvd è stata uno dei maggiori successi di Dynit. Anche la nuova edizione in Blu-ray sta avendo un buon riscontro, anche se devo dire che la pessima situazione del mercato Home Video non aiuta.
Rispetto a un GITS, il rapporto è di circa 2 (Gundam) a 1 (GITS).

GIC:  Quanto pensi che influiscano prodotti collaterali come gunpla, manga, gadget ed eventualmente giochi sul successo del marchio Gundam in Italia?

CARLO: Sicuramente hanno il loro peso, ma non saprei quantificarlo, il nostro è un settore piuttosto differente.

GIC: Gundam e modellini, un binomio indissolubile. Vista la presenza in Italia di Cosmic Group (distributore ufficiale Bandai), avete mai preso in considerazione una collaborazione per “allegare” a un titolo di Gundam una Limited Edition di un Gunpla specifico di quella serie? Pensi sia possibile in futuro?

CARLO: Ci avevo pensato per l’edizione Blu-ray, ma ahimè, per tutta una serie di motivi, non è andato a buon fine. Non per colpa di Cosmic o di nessuno s’intende, semplicemente non si sono verificate le condizioni economiche per renderlo possibile.

GIC: Noi da Dynit vorremmo tutto Gundam, Dynit da noi fan cosa vorrebbe?

CARLO: Cosa potremmo volere che già non ci date? Siete un pubblico fantastico che continua a dimostrarci anno dopo anno la sua passione e fedeltà, cosa volere di più?

GIC:  Una provocazione, ammettendo che tu voglia vedere un anime robotico stasera: Gundam oppure?

CARLO: Danguard!